L’abitudine ci spinge a non notare più quanto di straordinario ci sia nel quotidiano, in ciò che è sotto i nostri occhi ogni giorno.