I sogni

I sogni sono più colorati, strani e anarchici della realtà perché nell’inconscio non valgono le leggi della logica. Nei sogni ci diciamo la verità. È un peccato che non stiamo ad ascoltarli, perché sarebbe bello vivere così, come se fossimo in una dimensione onirica, liberi totalmente dal tempo, dallo spazio, dalla logica.

Soffice segatura

Quando ci si rinfaccia le cose non si è più in due nel rapporto, ma in tre: tu, io e il tarlo che ha cominciato a rodere la nostra storia. Nell’oscurità della materia, i tarli lavorano con discrezione, scavano gallerie per anni e, a parte qualche minuscolo fastidio, non ti accorgi di niente. Poi un giorno posi una tazza sul tavolo e il legno cede, sprofonda e, in un istante, la superficie solida che conoscevi si trasforma in un cumulo di soffice segatura.